Our website uses cookies so that we can provide a better service. Continue to use the site as normal if you're happy with this, or find out how to manage cookies.
X
MIA  MOTORSPORT INDUSTRY ASSOCIATION

VNUK/Italian

La nuova direttiva europea assicurazione autoveicoli

Una vera minaccia al settore degli sport motoristici in Europa (il caso Vnuk)

Questa pagina è disponibile in più ingue :

 

 

SINTESI

 

Perché la direttiva europea assicurazione autoveicoli di maggio 2018 rappresenta una minaccia per gli sport motoristici?

Le nuove proposte di modifica della direttiva assicurazione autoveicoli, avanzate a maggio 2018, sono al vaglio della Commissione europea. Il voto sul testo da parte del Parlamento europeo e del Consiglio dell'Unione europea è previsto entro la fine del 2018. Se dovesse essere approvato nella versione attuale, metterebbe fine agli sport motoristici nell’UE.

La proposta di direttiva recepisce la sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea di settembre 2014 sul caso “Vnuk”. Da tale sentenza discende che tutti gli Stati membri dell’UE devono garantire che chiunque utilizzi un veicolo a motore di qualsiasi tipo, in qualunque sede (comprese le gare motoristiche) disponga di una polizza di assicurazione della responsabilità civile illimitata.

A maggio 2018 la Commissione europea ha chiarito il campo di applicazione della nuova direttiva: “qualsiasi utilizzo degli autoveicoli conforme alla loro funzione abituale in quanto mezzi di trasporto, indipendentemente dal terreno su cui sono utilizzati e dal fatto che siano fermi o in movimento”. Pertanto, qualsiasi veicolo per sport motoristici (Formula 1, Moto GP, macchine da corsa o da rally, motociclette, go-kart, speedway, drag racing, ecc.) deve essere coperto da assicurazione contro danni fisici causati ad altri concorrenti NONCHÉ danni da collisione alle vetture dei concorrenti durante qualsiasi evento, in qualunque paese dell’Unione europea.

Tuttavia, non esiste un’assicurazione per gli sport motoristici nell’UE tale da soddisfare i requisiti della direttiva. Gli specialisti del settore assicurativo, che sottoscrivono la maggior parte delle polizze per gli sport motoristici nell’UE, hanno chiarito che nessuna compagnia può o potrai mai offrire polizze assicurative con i livelli di responsabilità richiesti.

Per essere chiari, quando questa nuova direttiva entrerà in vigore negli Stati membri, sarà illegale gareggiare poiché non sarà disponibile l’assicurazione autoveicoli obbligatoria per i veicoli che partecipano alla corsa.

 

Come è possibile contrastare questa grave minaccia?

Entro la fine dell’anno il Parlamento europeo e il Consiglio dell'Unione europea metteranno ai voti la proposta di modifica alla direttiva assicurazione autoveicoli avanzata a maggio 2018.  Tale direttiva può essere modificata o respinta dagli eurodeputati o dai membri del Consiglio europeo prima che il testo definitivo venga adottato. Per salvare gli sport motoristici in Europa, sono fondamentali degli emendamenti.

Tutti gli operatori del settore possono richiedere la modifica del testo al fine di escludere gli sport motoristici. Le strade perseguibili sono due:

  • La direttiva deve stabilire che l’assicurazione obbligatoria riguarderà “solo gli autoveicoli utilizzati nel traffico”. Pertanto, i veicoli utilizzati durante eventi motoristici, sui circuiti o su strade chiuse non richiederebbero il nuovo livello di assicurazione.
  • La direttiva deve precisare che, poiché l’utilizzo degli autoveicoli durante le gare chiaramente non rientra nella “funzione abituale in quanto mezzi di trasporto”, essi ricadono al di fuori del campo di applicazione.

I due emendamenti di cui sopra, singolarmente o insieme, consentiranno la prosecuzione degli sport motoristici negli Stati membri dell’UE.

 

Cosa posso fare per garantire la sopravvivenza degli sport motoristici in Europa? - È NECESSARIO AGIRE ENTRO IL 1° DICEMBRE 2018

Questa minaccia imminente a posti di lavoro e aziende può essere contrastata se le organizzazioni e i dipendenti del settore, in tutti gli Stati dell’UE, insieme e singolarmente, inviano un messaggio forte e chiaro per chiedere questi emendamenti alla direttiva assicurazione autoveicoli dell’UE prima che venga adottata dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell'Unione europea.

Se siete dipendenti o titolari di un’azienda del settore motoristico nell’UE, scrivete al vostro eurodeputato e al governo nazionale per spiegare le conseguenze catastrofiche di questa direttiva sul vostro business, sui posti di lavoro, sul settore motoristico e sullo sport. Condividete gli emendamenti riportati sopra e chiedete loro di avanzarli, in modo che vengano apportati nel testo per salvare gli sport motoristici nell’UE.

La Motorsport Industry Association (MIA) ha creato un modello di messaggio (in inglese, francese, spagnolo, italiano e tedesco) che potete utilizzare come punto di partenza per scrivere al vostro eurodeputato e al governo nazionale.

Vi invitiamo a leggere il modello di e-mail in italiano da inviare all’eurodeputato e al governo nazionale. (Il testo è disponibile anche in altre lingue: francesetedescoinglesespagnolo).

Fate clic sul link per i contatti degli eurodeputati di ciascun paese e dei ministri competenti nel governo nazionale.

Vi invitiamo ad AGIRE SUBITO. Abbiamo bisogno del sostegno immediato degli eurodeputati e dei ministri dei governi nazionali.

FATE SENTIRE LA VOSTRA VOCE affinché gli sport motoristici abbiano un futuro in Europa.

Per saperne di più visitate le pagine VNUK - Domande frequenti e VNUK - Link utili (in inglese).